E' nata a Venezia il 15 Novembre 1928, dove ha trascorso l'infanzia e l'adolescenza e ha frequentato prima il Ginnasio e poi il Liceo "Marco Foscarini". Dopo gli studi classici, i suoi primi interessi si rivolsero soprattutto alla letteratura. Pubblicò diversi racconti per bambini e le fu assegnato un premio letterario. Alcuni suoi racconti uscirono sul Corriere dei Piccoli tra il 1959 e il1963, insieme con una riduzione dell'Odissea "Le avventure di Ulisse", illustrato da Hugo Pratt e del romanzo "Piccole donne" di Louise May Alcott.

La sua produzione, personale o in coppia con il marito, si estese a tematiche di carattere filosofico e sociologico sulla medicina moderna e le istituzioni sanitarie, la bioetica, la condizione della donna, le pratiche di trasformazione delle istituzioni.

Ecco alcuni titoli:

Le parole della medicina, Einaudi, Torino (1979)
Salute/malattia, Einaudi, Torino (1982)
Manicomio perché?, Emme Edizioni, Milano (1982)
Una voce: riflessioni sulla donna, Il Saggiatore, Milano (1982)

Franco Basaglia (nasce a Venezia 1925 e muore a Venezia 1980). Fu uno psichiatra e neurologo, professore, fondatore della concezione moderna della salute mentale, riformatore della disciplina psichiatrica in Italia e ispiratore della cosiddetta "legge 180".