Nella scuola Vettor Pisani sono state trovate delle scritte vandaliche sulle pareti. Le domande che ci poniamo noi sono: chi le ha scritte? Perché le ha scritte?

Ora sono state tutte rimosse dagli alunni della classe 3C, ma i segni sono ancora rimasti. Oltre alle scritte è anche stato rovinato del materiale scolastico.

Le due scritte al terzo piano sono: una coinvolgente il fascismo e l'altra il disprezzo verso le donne.

 

"Donna inferiore" c'era scritto nei bagni delle ragazze, ma chi lo ha scritto si rende conto della grave offesa recata alle femmine? Non è una cosa da poco! Quelle scritte saranno pure state cancellate dal muro ma non dalla testa dell'artefice del misfatto che potrà, in futuro (se si tratta di un alunno) essere uno di quegli uomini che finiscono molto spesso, purtroppo, sui servizi del telegiornale per aver quasi ucciso la propria compagna picchiandola o per averla proprio uccisa perché lei aveva deciso di lasciarlo. Per di più il fatto è accaduto vicino alla festa della donna (8 marzo) che ricorda centinaia di donne morte perché chiuse in uno stabilimento industriale non a norma durante un incendio.

 

Da parte mia penso sia un grande segno di mancanza di rispetto!!!

Spero che la pensino così anche gli altri, e non intendo solo le ragazze, ma soprattutto i  ragazzi.

 

Ormai è passato più di un mese dalla comparsa di quelle scritte e già tutta la Vettor Pisani sembra essersi dimenticata di ciò che è successo! Ormai girano notizie e fatti del tutto nuovi, ma è così facile dimenticarsi di un'offesa del genere?

 

Spero che con questo articolo, anche gli alunni degli anni a venire possano sapere ciò che è successo a scuola prima del loro arrivo perché un gesto del genere non venga più ripetuto.